Chiama gratis 800 999 555 Chiama gratis 800 999 555

Linfa green per il mercato immobiliare

Dopo la fase più acuta dell'emergenza coronavirus sono cambiate le preferenze degli italiani sul fronte del mercato immobiliare. Anche per le case vacanza si va alla ricerca di soluzioni ampie, con spazi esterni e in località turistiche dove sorgano piste ciclabili.

Pubblicato il 30/07/2020

È la bike economy a prendere il sopravvento negli ultimi anni. E a dare man forte a questa nuova tendenza è stato sicuramente il lockdown. Il settore delle due ruote sta vivendo, infatti, un forte successo. Le bici e soprattutto l’e-bike sono diventati tra i principali mezzi di trasporto sia per muoversi in città, sia durante le vacanze.

Nel nostro Paese, negli ultimi 5 anni, è stata registrata una crescita del 41% delle persone che si muovono in bici. A scattare la fotografia è l’ultimo rapporto di Isnart-Legambiente-Unioncamere del 2018. L’idea di poter saltare in sella e girare sulle due ruote in vacanza ha influenzato anche il mercato immobiliare: l’Ufficio Studi Gruppo Tecnocasa ha osservato un aumento di interesse per le località turistiche in cui sono in corso interventi per la realizzazione delle piste ciclabili. Si registra, dunque, una vera e propria linfa green in questo settore.

Seconda casa e piste ciclabili: il focus

Tra le regioni più interessate da questo fenomeno c’è la Liguria dove, lungo la costa imperiese, si snoda la pista ciclabile del parco costiero “Riviera dei Fiori”. È una delle più lunghe di Europa, 24 km, ed è nata sull’ex linea ferroviaria Genova–Ventimiglia. Ad essere attratti dalla possibilità di poter fare cicloturismo molti turisti stranieri, provenienti da Svezia, Francia, Belgio e Olanda.

Coloro che acquistano la seconda casa in questa zona desiderano stare a contatto con la natura, usufruendo della pista ciclabile. Le case vacanza più gettonate sono solitamente bilocali e trilocali e hanno un costo compreso tra i 140 e i 200 mila euro. A presentare il segno più ci sono inoltre gli investitori che optano per edifici da adibire a B&B.

Una delle zone più costose è quella di San Lorenzo al Mare: qui i prezzi delle case vanno da 4000 euro al mq fino a 8000-9000 euro al mq. Il costo sale se l’immobile presenta un terrazzo ed è posizionato fronte mare.

Anche nel savonese, grazie alla pista ciclabile presente nella zona delle Mànie, si pratica attività ciclistica in mountain bike. È quanto emerge dall’indagine di Tecnocasa, secondo cui c’è stato anche un ritorno di stranieri che scelgono questa località per trascorrere le vacanze. Nel borgo storico i valori immobiliari sono compresi tra i 3000 e i 4000 euro al mq. Il costo degli immobili sale anche fino a 6.000 euro in zona mare.

Ad influenzare il mercato immobiliare sono anche le piste ciclabili presenti nel Veneto. Nella zona del lago di Garda è stata realizzata una pista ciclabile a strapiombo sul lago. Molto frequentate anche le zone di Malcesine e Brenzone. Le case con vista lago hanno valori medi di 3000-4000 euro al mq, mentre quelle senza vista lago hanno costi più bassi: 2000–3000 euro al mq.

Tra le località preferite per acquistare una casa vacanza ci sono Cavaion Veronese e Costermano sul Garda. Gli acquirenti, in questa zona, apprezzano la pista ciclabile, la vista lago, oltre che la presenza di campi da golf e la vicinanza dell’autostrada. Un buon usato vista lago – si legge nell’indagine di Tecnocasa -  si valuta intorno a 3500 euro al mq e si arriva a 4000-4500 € al mq perle soluzioni nuove con vista lago.

Anche a Riva del Garda, in Trentino, vanno avanti le opere per la realizzazione della pista ciclabile. Risale allo scorso anno il taglio del nastro del primo tratto che da Capo Reamol arriva fino a Limone sul Garda. Tra le zone più richieste c'è Restel de Fer: le compravendite riguardano soluzioni con box e balconi. L’usato si compravende intorno a 2200 euro al mq, il nuovo sale a 2600 € al mq.

La pista ciclabile del Garda ha attratto gli investitori anche sulla sponda bresciana. A Sirmione i prezzi vanno mediamente da 2000 euro al mq per l’usato a 2700 € al mq per il nuovo. Più attenzione poi per la zona di Franciacorta. Qui si possono trovare immobili che sfiorano anche il milione di euro.

In Piemonte gli amanti del cicloturismo optano, invece, per le aree del Barolo e del Barbaresco, dove la ricerca di case in campagna è ormai molto frequente negli ultimi anni. Un trend in salita da quando la zona è stata dichiarata Patrimonio Unesco. Ad acquistare rustici sono sia persone del posto alla ricerca della prima casa, che stranieri e italiani alla ricerca della casa vacanza.

La domanda - rivela l’indagine targata Tecnocasa - si orienta su immobili con giardino. Meglio ancora se si può istallare una piscina. Una casa in campagna in queste zone ha un costo di 400-500mila euro ma si può arrivare anche a superare il milione di euro.

A cura di: Tiziana Casciaro

Articoli correlati


Richiesta di contatto×
Espandi