logo segugio.it
Chiama gratis 800 999 555 Chiama gratis 800 999 555

Prima casa

L'acquirente di prima casa deve essere una persona fisica. Le agevolazioni non riguardano gli immobili di tipo signorile, le abitazioni in ville, i castelli e i palazzi di eminente pregio artistico e storico.

coppia felice con cane nel nuovo appartamento
Definizione di prima casa

Per prima casa si intende l'immobile, non di lusso, presente nel Comune in cui il contribuente è residente. Il concetto viene utilizzato soprattutto in ambito fiscale in quanto le imposte da pagare risultano ridotte in caso siano presenti i requisiti di prima casa.

Le agevolazioni sono previste quando:

  • L’acquirente è una persona fisica;
  • L’acquirente non deve risultare in possesso di altri immobili a uso abitativo nello stesso Comune di quello indicato per la prima casa;
  • Su tutto il territorio nazionale l’acquirente non deve aver comprato altri immobili con le agevolazioni prima casa;
  • L’abitazione deve trovarsi nel territorio del comune in cui l’acquirente ha la propria residenza e, in caso contrario, entro 18 mesi dall’acquisto, l’acquirente deve trasferire la residenza dove è situato l’immobile;
  • L’abitazione deve appartenere a una delle categorie catastali seguenti: A/2 (abitazioni di tipo civile), A/3 (abitazioni di tipo economico), A/4 (abitazioni di tipo popolare), A/5 (abitazioni di tipo ultra popolare), A/6 (abitazioni di tipo rurale), A/7 (abitazioni in villini),A/11 (abitazioni e alloggi tipici dei luoghi).

Le agevolazioni prima casa non valgono, infatti, per gli immobili appartenenti alle categorie catastali A/1 (abitazioni di tipo signorile), A/8 (abitazioni in ville) e A/9 (castelli e palazzi di eminenti pregi artistici e storici). Si beneficia, invece, delle agevolazioni “prima casa” anche per l’acquisto delle pertinenze, classificate o classificabili nelle categorie catastali C/2 (magazzini e locali di deposito), C/6 (per esempio, rimesse e autorimesse) e C/7 (tettoie chiuse o aperte), limitatamente a una pertinenza per ciascuna categoria.

Le imposte agevolate

Vediamo ora quali sono concretamente le agevolazioni previste in caso di acquisto di prima casa.

Se venditore è un privato o un’impresa che vende in esenzione Iva:

Se si acquista casa da un’impresa, con vendita soggetta a Iva:

  • Iva ridotta al 4%,
  • imposta di registro fissa di 200 euro,
  • imposta ipotecaria fissa di 200 euro,
  • imposta catastale fissa di 200 euro.

Ultimo aggiornamento 07/06/2022

Termini correlati