logo segugio.it
Chiama gratis 800 999 555 Chiama gratis 800 999 555

Casa, in Italia aumenta l’età media degli acquirenti

L'aumento dell'età media degli acquirenti casa è determinato dalla crescita della componente investitori. Parliamo di soggetti che hanno un'età media più alta. Molto attivi, inoltre, i single, che a Milano rappresentano oltre il 50 per cento di chi compra un immobile.

Pubblicato il 10/11/2023
cartello di vendita di fronte ad una abitazione
Aumento dell'età media di chi acquista casa

Sale e si attesta a 43,8 anni l’età media di chi compra casa in Italia. È quanto rivela l’ultima indagine dell’Ufficio Studi Gruppo Tecnocasa relativa ai primi sei mesi del 2023. A determinare questo andamento è la crescita degli investitori che hanno un’età media più alta. Stesso trend a Milano dove l’età media arriva a 41,4 anni.

Sono in particolare i single a risultare molto attivi sul fronte del mercato immobiliare: nel 2023 coloro che vivono soli e che hanno acquistato casa rappresentano il 33% del campione esaminato. Nel capoluogo lombardo si registra un record: la percentuale di acquirenti single sale al 50,8%. A guidare la classifica a livello nazionale restano comunque le famiglie che coprono il 67% del totale.

Nel corso del 2023 si registra anche un aumento di spostamenti dalle grandi città all’hinterland per comprare l’abitazione principale. Una ‘migrazione’ iniziata ai tempi del Covid: si va in cerca di soluzioni più ampie e con spazi esterni. Anche l’aumento dei prezzi delle case e dei tassi di interesse hanno poi spinto gli acquirenti a cercare casa in periferia. Un esempio emblematico è quello di Milano, la città più cara d’Italia. Qui gli spostamenti verso l’hinterland superano il 30%, mentre 5 anni fa la quota era pari al 21%.

Confronta le offerte di mutuo online e risparmia fai subito un preventivo

In che tipo di case vivono gli italiani?

È sempre il trilocale a piazzarsi al primo posto tra le preferenze degli italiani. Questa soluzione è la più compravenduta nel nostro Paese (34,3%). In seconda posizione ci sono le soluzioni indipendenti e semindipendenti. Le ville hanno registrato un aumento di compravendite durante l’emergenza sanitaria; boom che si è poi affievolito nel corso del 2023. A Milano è invece il bilocale il taglio più gettonato, seguito poi dai trilocali. A livello nazionale cala l’offerta di case nuove e in classe energetica elevata. Al momento la percentuale di acquisto di immobili di classe energetica A e B è pari infatti al 6,4%.

Aumentano gli acquisti per investimento

L’indagine in esame svela anche un aumento generale degli acquisti per investimento. La percentuale arriva al 19,6% ed è la quota più alta registrata negli ultimi cinque anni. Nel primo semestre 2019 la percentuale era pari al 17,9%, per poi passare all’anno successivo al 16,8% e al 2021 al 16,3%. Durante il primo semestre 2022 la quota di compravendite per investimento rappresentava il 16,8% del campione esaminato.

Milano, tra le grandi città, è quella che guida la classifica per questi tipi di compravendite: la percentuale sale al 39,1%. Negli anni passati la quota era compresa tra il 23% e il 27%. Negli ultimi tempi sono tanti gli investitori attratti dalla città meneghina, complici anche gli interventi che si stanno realizzando sul territorio.

È naturalmente sempre l’abitazione principale il primo motivo per cui si compra casa nel nostro Paese. La percentuale di queste transazioni nel primo semestre dell’anno è pari al 73,3%, ma registra un calo rispetto agli anni passati. Durante il primo semestre 2019 gli acquisti dell’abitazione principale rappresentavano il 76,6% delle compravendite; nel 2020 il 77,6% e durante il primo semestre 2021 il 77,3%. Lo scorso anno la percentuale era pari al 75,9%.

Bene anche le compravendite di case vacanza che oggi occupano il 7,1% del totale mentre durante il primo semestre 2022 erano pari al 7,3%. Cinque anni fa la percentuale di compravendite di case vacanze era pari al 5,5% per poi salire al 5,6% durante il primo semestre 2020 e al 6,4% durante i primi sei mesi del 2021.

Chi deve affrontare oggi il passo di comprare casa, può confrontare tutte le proposte di mutuo delle diverse banche e trovare il finanziamento più economico grazie a Segugio.it, il comparatore italiano leader nel mercato.

I migliori mutui a tasso fisso di oggi:

Migliori mutui acquisto prima casa: simulazione a tasso fisso, impiegato 35 anni, residente a Milano, reddito € 2.600 euro mensili, importo mutuo € 100.000 euro, valore immobile € 200.000 euro, durata mutuo 30 anni. Rilevazione del 05/03/2024 ore 09:00.
Rata mensile
€ 397,73
BPER BANCA
MUTUO PROMO TASSO FISSO
TAN: 2,55%
Spese iniziali: Istruttoria: € 0,00 Perizia: € 280,00
TAEG: 2,66% (Indice Sintetico di Costo)
Rata: € 397,73 (mensile)
Vantaggi & Promozioni
  • Condizioni esclusive online
Rata mensile
€ 397,73
BANCO DI SARDEGNA
MUTUO FACILE - TASSO FISSO PROMO
TAN: 2,55%
Spese iniziali: Istruttoria: € 0,00 Perizia: € 280,00
TAEG: 2,69% (Indice Sintetico di Costo)
Rata: € 397,73 (mensile)
Vantaggi & Promozioni
  • Condizioni promozionali
Rata mensile
€ 408,24
INTESA SANPAOLO
MUTUO GIOVANI GREEN
TAN: 2,75%
Spese iniziali: Istruttoria: € 0,00 Perizia: € 320,00
TAEG: 2,87% (Indice Sintetico di Costo)
Rata: € 408,24 (mensile)
Vantaggi & Promozioni
  • Tassi in promozione con preventivo MutuiOnline.it
Rata mensile
€ 405,60
CRÉDIT AGRICOLE ITALIA
MUTUO CREDIT AGRICOLE GREENBACK
TAN: 2,70%
Spese iniziali: Istruttoria: € 0,00 Perizia: € 0,00
TAEG: 2,87% (Indice Sintetico di Costo)
Rata: € 405,60 (mensile)
Vantaggi & Promozioni
  • Spese istruttoria azzerate immobili classe A,B,C
  • Extra sconto 0,10% per riqualificazione energetica
  • Partecipi all’operazione a premi Scelte di Valore
Rata mensile
€ 405,60
CREDEM
MUTUO TASSO FISSO
TAN: 2,70%
Spese iniziali: Istruttoria: € 0,00 Perizia: € 280,00
TAEG: 2,92% (Indice Sintetico di Costo)
Rata: € 405,60 (mensile)
Vantaggi & Promozioni
  • APP per essere aggiornato in tempo reale
  • Erogazione all'atto
Confronta le RC auto e risparmia Fai subito un preventivo
A cura di: Tiziana Casciaro

Come valuti questa pagina?

Valutazione media: 5 su 5 (basata su 2 voti)

Articoli correlati