logo segugio.it
Chiama gratis 800 999 555 Chiama gratis 800 999 555

Abitazione principale

Per abitazione principale si deve intendere quell'immobile in cui il contribuente o i suoi familiari hanno la propria dimora abitualmente. È un concetto che non va confuso con quello di prima casa, anche se sono spesso coincidenti.

abitazione e mazzo di chiavi
Cos'è l'abitazione principale

Per abitazione principale si intende l'immobile in cui il contribuente (es: proprietario, usufruttuario, ecc.) o i suoi familiari dimorano abitualmente.

Ai fini fiscali i requisiti che determinano l’abitazione principale sono riconducibili alla residenza più che alla nozione di dimora abituale, in particolare devono sussistere i seguenti requisiti:

  • Immobile iscritto o iscrivibile in catasto come unica unità immobiliare;
  • Proprietà dell'immobile (o altro titolo reale come l'usufrutto o il diritto di abitazione);
  • Residenza anagrafica nell’immobile (contribuente o suoi familiari);
  • Dimora abituale.

A volte il concetto di abitazione principale viene confuso con quello di prima casa, in quanto nella realtà le due situazioni vengono spesso a coincidere. È necessario però distinguere i due concetti, che hanno particolare rilevanza ai fini fiscali.

Iniziamo a elencare le agevolazioni fiscali legate al concetto di abitazione principale (per le agevolazioni legate alla "prima casa" si rimanda alla guida dedicata):

  • Detraibilità degli interessi passivi e relativi oneri accessori relativi a mutui per l’acquisto di immobili;
  • IMU e TASI esenti (a patto che non si tratti di immobile di lusso). L’esenzione è estesa alle pertinenze dell’immobile;
  • Deduzione dal reddito complessivo (IRPEF) della somma pari alla rendita catastale dell'immobile e delle relative pertinenze;
  • Agevolazioni economiche nella stipula dei contratti per le utenze domestiche (elettricità, acqua, gas e telefono).

Termini correlati