Chiama gratis 800 999 555 Chiama gratis 800 999 555

Ristrutturare casa con un mutuo: le offerte di novembre

Ristrutturare casa significa avere un budget a disposizione per far fronte alle varie spese. In base agli interventi che si intendono realizzare, è possibile anche far richiesta di un mutuo ristrutturazione. Tale finanziamento è adatto sia per la manutenzione ordinaria che straordinaria della casa.

Pubblicato il 24/11/2020

Far fronte al costo dei lavori di ristrutturazione in un appartamento non è semplice. Per alcuni, in realtà, ristrutturare casa può rappresentare una vera e propria impresa sul fronte economico. La soluzione migliore è poter accedere a un finanziamento per coprire le spese. Con Segugio.it puoi confrontare i migliori mutui ristrutturazione e individuare la proposta che più risponde alle tue necessità.

Quando richiedere un mutuo ristrutturazione?

Un mutuo ristrutturazione può essere richiesto in più casi. Dagli interventi di manutenzione ordinaria a quelli di manutenzione straordinaria. Nel primo caso rientrano le piccole opere che fanno riferimento a zone limitate di un edificio o comunque si tratta di interventi necessari per ripristinare la funzionalità di un’area. Si parla di manutenzione straordinaria per indicare opere strutturali o su parti portanti della struttura dell’edificio (muri di sostegno, architravi ed eccetera).

Si può richiedere un mutuo ristrutturazione anche per le grandi opere che implicano variazioni sostanziali nella struttura dell’edificio. È il caso di quando si decide di ampliare un appartamento: il richiedente deve richiedere una concessione edilizia.

I migliori mutui ristrutturazione

Facciamo una simulazione di mutuo ristrutturazione a tasso fisso. Ipotizziamo che a farne richiesta sia un impiegato di 35 anni, residente a Milano, che percepisce un reddito di 2.600 euro mensili. Supponiamo che l’importo del mutuo sia di 50.000 euro, il valore dell’immobile di 100.000 euro e la durata del mutuo pari a 20 anni. La rilevazione è stata effettuata nella giornata di martedì 24 novembre.

La soluzione più conveniente quando si decide di ristrutturare le proprie ‘quattro mura’ è Mutuo Unicredit Tasso Finito con una rata mensile di 218,97 euro (Tan 0,50% e Taeg 0,72%). Il mutuo è destinato a tutte le persone fisiche che agiscono per scopi estranei all’attività imprenditoriale, artigianale, commerciale o professionale che eventualmente svolgono. I richiedenti, alla scadenza del mutuo, non devono avere più di 80 anni.

L’importo massimo finanziabile è entro il 50% del valore attuale dell’immobile offerto in garanzia e comunque non superiore all’80% dell’importo dei lavori da effettuare, tenendo conto anche dell’eventuale ammontare del debito residuo in presenza di ipoteca di 1° grado già iscritta dall’istituto di credito sull’immobile oggetto di ristrutturazione. In caso di residenza in Italia da meno di 5 anni, l’LTV non può andare oltre il 70%.

Le durate previste sono comprese tra i 5 e i 20 anni. La frequenza delle rate è mensile. Per le domande di mutuo, con pratica presentata in filiale entro 30 giorni dalla data di preventivo richiesto a Segugio.it, saranno applicate condizioni promozionali. Le spese di istruttoria ammontano a 500 euro; quelle di perizia hanno un costo di 250 euro. Assenti le spese di incasso rata e di gestione pratica. È richiesta una copertura incendio/scoppio obbligatoria sull'immobile oggetto di garanzia ipotecaria.

E se invece volessimo optare per un mutuo ristrutturazione a tasso variabile? Facciamo una simulazione, ipotizzando le medesime condizioni di cui sopra.

Molto conveniente Mutuo Unicredit Tasso Variabile con una rata mensile di 214,05 euro (Tan 0,27% e Taeg 0,49%). Tra i suoi punti di forza c’è la riduzione delle spese di istruttoria. Sono invece gratuite le spese periodiche. Ai fini dell’erogazione il parametro Euribor 3 mesi viene rilevato il primo giorno del mese di delibera. L’erogazione del mutuo si ha in concomitanza dell’atto notarile. Tra le garanzie richieste vi è l’iscrizione ipotecaria di primo grado pari al 150% del valore del mutuo.

A cura di: Tiziana Casciaro

Articoli correlati


Richiesta di contatto×
Espandi