Chiama gratis 800 999 555 Chiama gratis 800 999 555

Decreto Ristori Ter: le novità

È stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale ed è in vigore dal 24 Novembre 2020 il Decreto Ristori Ter, con le nuove misure atte al rafforzamento dei finanziamenti già contenuti nel precedente Dpcm - il Decreto Ristori bis - e dell'inserimento di un codice Ateco omesso in precedenza.

Pubblicato il 26/11/2020

È stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale ed è in vigore dal 24 Novembre 2020 il Decreto Ristori Ter, o DL 154/2020, che contiene nuove misure atte a sostenere l’economia di imprese, famiglie e lavoratori.

In realtà non si tratta di nuove misure e nuove dinamiche pensate dal governo, bensì del rafforzamento dei finanziamenti già contenuti nel precedente Dpcm, il Decreto Ristori bis.

Vediamo insieme quali sono le novità.

A quanto ammontano i finanziamenti del DL Ristori Ter

Per l’anno 2020 il DL Ristori Ter mette in circolazione altri 1,95 miliardi di euro per rafforzare le precedenti misure economiche previste nel Dl Ristori bis. Gli effetti dell’emergenza sanitaria stanno ripercuotendosi con una certa violenza sulle attività produttive, costrette a limitazioni negli orari di apertura, e in alcuni casi alla chiusura totale delle attività, come nel caso di palestre e piscine, centri commerciali nei fine settimana e molti altri esercizi commerciali. 

C’è anche da tenere in considerazione l’instabilità dovuta al progressivo cambiamento della fascia di colore regionale, che indica il grado di criticità connesso alla diffusione del virus: da un giorno all’altro una regione può essere indicata come gialla, arancione o rossa, e questo cambia totalmente la situazione cagionando disastri a effetto domino. Non si può nascondere il fatto che la situazione è difficile e che la gestione della pandemia richiede non solo cautele per la salute, ma anche una grande capacità e tempismo per attuare costantemente misure mirate a non far crollare l’economia nazionale.

Ecco le novità del DL Ristori Ter

Approfondiamo ora le novità inserite nel Decreto Ristori Ter, che sono in ordine di un rifinanziamento dedicato ai sostegni alle imprese, ai lavoratori e alle famiglie.

Sostanzialmente si tratta di quattro punti fondamentali, come descritto di seguito:

  • Codici Ateco: è stato inserito il codice 477210 che si riferisce al commercio al dettaglio di calzature e accessori, precedentemente escluso dai Dpcm, e che permetterà alle attività che hanno sede nelle regioni rosse e arancioni di accedere un sostegno economico. L’istanza va presentata direttamente all’Agenzia delle Entrate e permetterà una maggiorazione pari al 200%.
  • Contributi a fondo perduto: il fondo, creato per dare sostegno a chi paga l’affitto, alle imprese che operano sui territori che passano a un livello più alto di rischio contagio, ai nuclei familiari in difficoltà, è alimentato con un finanziamento di 1,95 miliardi.
  • Buoni spesa: questo sostegno è stato lanciato durante la prima fase della pandemia. Con il DL Ristori Ter si torna a rifinanziare il fondo con altri 400 milioni di euro che saranno erogati ai comuni italiani, a cui viene chiesto di interessarsi direttamente di verificare a chi distribuire le risorse e secondo quali metodi e criteri.
  • Fondo nazionale per le emergenze: 100 milioni di euro sono previsti per l’acquisto e la distribuzione di farmaci a pazienti malati di Covid-19.

Conclusioni

Non è solo la diffusione del SarsCov2 a togliere il sonno agli italiani, si aggiunge anche una terribile ondata di crisi economica causata dall’interruzione del ciclo produttivo delle attività o delle limitazioni orarie imposte, per esempio, al settore della ristorazione, uno dei più importanti a livello nazionale.

Quanto durerà tutto questo? Nessuno lo sa, ed è per questo che è necessario mantenere  un buon grado di lucidità e un pizzico di ottimismo per il futuro, cercando di non lasciarsi andare allo sconforto e alla paura, mantenendo la massima cautela per la salute. Segugio.it cerca di essere vicino ai suoi clienti in questo difficoltoso momento e proprio per questo ha predisposto una utile guida con i consigli per tutelare i risparmi.

;
A cura di: Emilia Urso Anfuso

Articoli correlati


Richiesta di contatto×
Espandi