Chiama gratis 800 999 555 Chiama gratis 800 999 555

I migliori mutui surroga di agosto 2020

Grazie alla surroga è possibile trasferire il proprio mutuo da una banca all'altra a costo zero, cambiandone i parametri e rendendo tale passaggio più conveniente. La banca non può opporsi alla volontà del mutuatario.

Pubblicato il 25/08/2020

Trasferire il mutuo da una banca all’altra e beneficiare di condizioni migliori è possibile grazie alla legge Bersani numero 40/2007 che ha introdotto la surroga. Questa procedura, nota anche come portabilità, permette di estinguere il mutuo in corso e di stipularne uno nuovo, usando la stessa ipoteca.

Il mutuatario, nel passare dal vecchio al nuovo mutuo, può scegliere di cambiare il tipo di tasso di interesse (fisso o variabile) e la durata del finanziamento. Ciò che non può essere modificato è invece l’importo del finanziamento.

Con Segugio.it puoi confrontare i migliori mutui surroga del giorno e scegliere la soluzione più adatta alle tue esigenze. Inoltre se le simulazioni non rispondono alle rispettive necessità, si può procedere con un preventivo mutuo surroga.

Le migliori offerte a tasso fisso e variabile

Facciamo una simulazione di mutuo surroga a tasso fisso e supponiamo che a farne richiesta sia un impiegato di 45 anni, residente a Roma, che percepisce un reddito di 2.600 euro mensili.
Ipotizziamo che l’importo del mutuo sia di 100.000 euro, il valore dell’immobile di 200.000 euro e la durata del mutuo pari a 20 anni. La rilevazione è stata effettuata nella giornata del 25 agosto.

La soluzione più conveniente è MigliorCasa 50 Fisso di Banca Carige che prevede una rata mensile di 437,93 euro (Tan 0,50% e Taeg 0,57%). Alla scadenza del mutuo tutti i contraenti, tranne i garanti, non devono aver superato il 75esimo anno di età.

L’importo massimo finanziabile è pari al 50% del minore tra il prezzo di acquisto e il valore di perizia dell’immobile cauzionale. Non sono previste né spese di istruttoria, né di perizia. Tra le spese periodiche ci sono quelle di incasso rata, pari a 2,50 euro. Tali costi sono azzerati se si procede online.

L’imposta sostitutiva non è dovuta, in quanto si tratta di un mutuo di surroga. Non sono previste penali per l’estinzione anticipata parziale o totale. L'effettiva erogazione avviene nel momento della certificazione da parte del notaio dell’avvenuta iscrizione ipotecaria.

Passiamo ora ad una simulazione di mutuo surroga a tasso variabile.
Ipotizziamo che il richiedente sia un impiegato di 45 anni, residente a Roma, che percepisce un reddito di 2.600 euro mensili. Supponiamo che l’importo del mutuo sia pari a 100.000 euro, il valore dell’immobile a 200.000 euro e la durata del mutuo pari a 20 anni. La rilevazione è stata effettuata sempre nella giornata del 25 agosto.

Il miglior mutuo surroga in questo caso è Mutuo Unicredit Tasso Variabile con una rata mensile di 429,64 euro (Tan 0,31% e Taeg 0,35%). Le spese periodiche sono gratuite. Il mutuo è diretto a tutte le persone fisiche che agiscono per scopi strettamente personali, estranei quindi all'attività imprenditoriale, commerciale, artigianale o professionale che eventualmente svolgono.

L’età massima del richiedente più giovane alla scadenza del mutuo non può andare oltre gli 80 anni compiuti. L’importo finanziabile è pari al debito residuo del mutuo trasferito e fino all’80% del valore dell’immobile offerto in garanzia. Le durate previste sono comprese tra i 5 e i 30 anni.

Il tasso di interesse può variare, con cadenza trimestrale, secondo l’andamento del parametro di indicizzazione, come fissato nel contratto. Con Unicredit sono assenti le spese di istruttoria, così come quelle periodiche relative alla gestione pratica e all’incasso rata. È richiesta una copertura incendio/scoppio obbligatoria sull'immobile oggetto di garanzia ipotecaria. Il cliente ha la facoltà di scegliere se avvalersi di una polizza collocata dalla banca o in alternativa di una polizza di compagnia assicuratrice esterna.

Il prodotto include i seguenti servizi:

  • Taglia Rata per sospendere il pagamento della quota capitale fino ad un massimo di 12 mesi
  • Riduci Rata per allungare il piano dei pagamenti fino ad un massimo di 48 mesi
  • Sposta Rata per slittare in avanti il piano dei pagamenti fino ad un massimo di tre mesi

Tali servizi sono attivabili, a partire dal ventiquattresimo mese successivo all’erogazione, in presenza di regolare ammortamento, su richiesta del cliente. A partire dall’ultimo anno di ammortamento non saranno invece disponibili.

A cura di: Tiziana Casciaro

Articoli correlati


Richiesta di contatto×
Espandi