logo segugio.it
LA SOCIETÀ
Chi è Segugio.it Chi è MutuiOnline Opinioni degli Utenti News Mutui Newsletter Segugio.it Rassegna Stampa Segugio.it Spot TV Segugio
IL SERVIZIO
Come Funziona Condizioni di Utilizzo Informativa Privacy Privacy Banche Partner Informativa Trasparenza Confronto Mutui
BANCHE CONFRONTATE
Banca d'Alba Credito CooperativoBCC Casalgrasso e Sant'Albano SturaBanca Popolare PuglieseCrédit Agricole - FriuladriaIW BankBanca Popolare di Puglia e Basilicata Tutte le Banche Confrontate
TUTTE LE NEWS DI SEGUGIO

Mini Imu, il pagamento slitta al 24 gennaio

20/12/2013

Il provvedimento governativo che ha dato il via libera alla scomparsa della seconda rata dell’Imu per l’abitazione principale (provvedimento che di fatto ha sancito l’esenzione dalla tassa sulla prima casa per tutto il 2013) aveva lasciato senza copertura finanziaria l’innalzamento dell’aliquota base dello 0,4% intrapresa da alcuni comuni: quindi la parte d’imposta relativa alla differenza tra l’aliquota standard e la sua maggiorazione è rimasta a carico dei cittadini.

La cosiddetta “mini Imu” non graverà però totalmente sui contribuenti, ma i cittadini dovranno pagare solo il 40% della tassazione calcolata e il suo importo sarebbe mediamente inferiore a 60 euro. In prima battuta era stata definita la data del 16 gennaio 2014 come termine ultimo per il pagamento dell’eccedenza. Tale scadenza è stata però ritenuta troppo ravvicinata e, grazie ad una modifica alla Legge di Stabilità apportata dalla Commissione Bilancio delle Camera dei Deputati, è stata posticipata a venerdì  24 gennaio 2014. I proprietari di prima casa situata in uno dei comuni dove è stata aumentata l’aliquota Imu avranno così una settimana in più per mettersi in regola con il pagamento dell’imposta.

All’interno della Legge di Stabilità è stata inserita un’altra modifica inerente al pagamento dell’Imposta municipale unica, ma questa volta gli interessati sono i proprietari di seconde case, terreni agricoli, fabbricati rurali ad uso abitativo, prime case di lusso (categorie catastali A1, A8 e A9) e pertinenze delle prime case (ad esempio box): nel caso fossero stati rilevati degli errori nel pagamento della seconda rata, la quale aveva scadenza il 16 dicembre scorso, non verranno attribuite ulteriori sanzioni a patto che i contribuenti versino la differenza all’interno della prima rata del 2014 prevista per il mese di giugno. Una soluzione che sembrava inevitabile a causa del notevole ritardo con cui è stata definita l’aliquota da parte dei comuni, e che ha causato alcuni problemi di calcolo da parte dei contribuenti.

Come valuti questa notizia?
Mini Imu, il pagamento slitta al 24 gennaio Valutazione: 0/5
(basata su 0 voti)
Segnala via email Stampa
ARTICOLI CORRELATI:
Mutui: saldi in anticipo a tassi stracciati pubblicato il 6 giugno 2019
Adesso ci vuole meno tempo per vendere casa pubblicato il 27 aprile 2019
I migliori mutui prima casa di marzo 2019 pubblicato il 30 marzo 2019
Fondo di Garanzia prima casa, le agevolazioni per il 2018 pubblicato il 14 marzo 2018
A novembre crescono mutui, surroghe e importi richiesti pubblicato il 15 dicembre 2018
CONSULENZA GRATUITA
OPPURE CLICCA QUI PER ESSERE RICHIAMATO
RICERCA MUTUO
Comune di domicilio
Comune dell'immobile