logo segugio.it
Chiama gratis 800 999 555 Chiama gratis 800 999 555

Rata

Il termine rata deriva dal latino e sta a indicare qualcosa di stabilito. Di fatto indica le distinte parti in cui viene suddivisa una somma di denaro che deve essere restituita a scadenze prestabilite fino all’estinzione del debito.

mani che reggono un mazzo di banconote fermate da un lucchetto
Cosa si intende per rata di un mutuo?

Quando si contrae un mutuo, il mutuatario dovrà restituire il finanziamento che ha ottenuto dalla banca mediante il versamento periodico delle rate. La durata del mutuo e l’ammontare della rata vengono indicate, prima della stipula del contratto, all’interno di quello che viene definito piano di ammortamento.

Si tratta del piano dettagliato di rimborso del mutuo e indica i futuri pagamenti che il debitore effettuerà al creditore per restituire il debito, compreso l’ammontare della quota capitale e della quota di interessi che compongono ciascuna rata e il valore del credito residuo.

Composizione della rata del mutuo

Come dicevamo, la rata di un mutuo include due quote: la quota capitale e la quota interessi. La prima è relativa all’effettiva somma ottenuta in prestito e che bisogna restituire; la seconda, invece, riguarda la porzione di interessi da dover corrispondere alla banca.

La quota di interessi rappresenta l’effettivo guadagno della banca e al contempo parte del costo che il mutuatario sostiene per poter accedere al prestito.

La quota capitale e quella di interessi sono inversamente proporzionali: nei mutui con ammortamento alla francese, all'interno della rata la porzione della quota di interessi va man mano diminuendo mentre cresce la quota capitale. Pertanto, nei mutui giovani la rata si compone in prevalenza della quota di interessi; viceversa nei mutui più vecchi è la quota capitale a essere più consistente.

Questo spiega perché conviene optare per la sostituzione o la surroga per quei mutui contratti da poco e cioè quando la quota di interessi non è ancora stata restituita del tutto e, quindi, esiste una reale possibilità di risparmiare trasferendo il finanziamento in una banca che offre condizioni contrattuali e tassi di interesse più convenienti.

Ultimo aggiornamento 21/12/2021

Termini correlati