logo segugio.it
Chiama gratis 800 999 555 Chiama gratis 800 999 555

Proposta

La proposta è un'offerta la cui accettazione deve giungere al proponente nei termini stabiliti o in quelli ordinariamente necessari. Questo dipende dalla natura dell'affare o dagli usi.

architetto mostra progetto casa a una coppia
Proposta d'acquisto di un immobile

Per proposta si intende un'offerta finalizzata al perfezionamento di un contratto. Parliamo di un atto unilaterale recettizio dove chi assume l’iniziativa del contratto informa il destinatario perché venga accolta.

La proposta può essere fatta sia verbalmente che per iscritto. È regolamentata dall’articolo 1326 del Codice civile secondo cui un contratto è concluso nel momento in cui chi ha fatto la proposta viene a conoscenza dell’accettazione dell’altra parte.

L’accettazione della proposta deve giungere al proponente nel termine da lui stabilito o in quello ordinariamente necessario a seconda della natura dell’affare o secondo gli usi. In base a quanto stabilito dalla normativa, il proponente può ritenere efficace l’accettazione tardiva purché ne dia immediatamente avviso all’altra parte.

Inoltre, se il proponente richiede per l’accettazione una specifica forma, tale accettazione non ha effetto se viene espressa in forma diversa. Un’accettazione non conforme alla proposta corrisponde a una nuova proposta.

In ambito immobiliare con la proposta d’acquisto si versa anche una caparra: l’acquirente, firmato il documento, si assume degli impegni vincolanti. L’ammontare della caparra equivale solitamente a qualche migliaia di euro. La proposta di acquisto non deve però essere confusa con la promessa di vendita, nota anche come contratto preliminare di vendita o compromesso. In quel caso sia acquirente che il venditore si obbligano a portare a termine l’atto di compravendita e ne fissano sia tempi che modi.

Con la proposta di acquisto, invece, il venditore di una casa può valutare anche altre offerte e ha di solito due settimane prima di accettare o rifiutare. In caso di rigetto, la caparra viene restituita all’acquirente che può anche rilanciare con una nuova offerta. Nel caso in cui, invece, il venditore accoglie la proposta di acquisto, è tenuto a firmare l’accordo.

Un';offerta può essere indirizzata a un soggetto specifico o al pubblico. Quest’ultima, se contiene gli estremi essenziali del contratto alla cui conclusione è diretta, vale come proposta, salvo che risulti diversamente dalle circostanze o dagli usi.

Termini correlati