logo segugio.it
Chiama gratis 800 999 555 Chiama gratis 800 999 555

Che cos’è il Plafond Casa?

Il mutuo Plafond Casa è un finanziamento a medio-lungo termine accordato ai sensi della Convenzione ABI (Associazione Italiana Banche) e CDP (Cassa Depositi e Prestiti) sottoscritta il 20 novembre 2013. Scopri a chi è rivolto, come farne richiesta e l'ammontare del fondo.

chiave e denaro
Richiesta e requisiti del mutuo Plafond Casa

Attraverso il Plafond Casa è possibile ottenere un mutuo agevolato, rivolgendosi presso una banca aderente e compilando l'apposito Modello di domanda di finanziamento. Si tratta di un mutuo fondiario, a tasso variabile o fisso, garantito da ipoteca di primo grado su bene immobile residenziale.

Quando si può stipulare un mutuo Plafond Casa?

È possibile accedere al fondo Plafond Casa soltanto in specifiche circostanze e cioè per l’acquisto di immobili residenziali preferibilmente appartenenti ad una della classi energetiche A, B o C e/o per la loro ristrutturazione destinata a migliorarne l’efficienza energetica. Ricorda che restano escluse dal mutuo Plafond Casa le operazioni di rifinanziamento di mutui già erogati dalla banca, quali surroga, sostituzione o rinegoziazione.

I beneficiari prioritari del fondo, come vedremo più avanti nel dettaglio, sono le giovani coppie, i nuclei familiari di cui fa parte almeno un soggetto disabile e le famiglie numerose.

Dal 18 dicembre 2013, sono state introdotte alcune modifiche alla convenzione al fine di specificare che il fondo Plafond cìCasa può essere utilizzato per finanziare anche l’acquisto di immobili residenziali diversi dalla abitazione principale.

Il finanziamento può coprire l’intero ammontare della spesa, ma non deve comunque superare dei tetti massimi prestabiliti e cioè:

  • Fino a 100 mila euro per gli interventi di ristrutturazione destinati all’accrescimento dell'efficienza energetica;
  • Fino a 250 mila euro per l'acquisto di immobili residenziali appartenenti alle categorie energetiche citate poc’anzi (il cui consumo energetico sia cioè rispettivamente compreso tra 0,60 e 1,00 EP, 1,00 e 1,20 EP, e 1,20 e 1,50 EP);
  • Fino a 350 mila euro per interventi congiunti di acquisto e di ristrutturazione dello stesso immobile.

Quanto dura il mutuo Plafond Casa?

Il Plafond Casa altro non è che un mutuo agevolato e come succede in questi casi, la durata del piano di ammortamento varia a seconda della finalità del finanziamento erogato. Generalmente dura da un minimo di 10 anni a un massimo di 30 e nello specifico:

  • I mutui concessi per interventi di ristrutturazione, destinati cioè a migliorare l’efficienza energetica della casa possono avere una durata di 10 anni.
  • I mutui concessi per l’acquisto di un immobile residenziale appartenente a una delle classi energetiche A, B o C possono invece avere una durata di 20 oppure di 30 anni con o senza ristrutturazione.
Confronta i mutui casa e risparmia Fai subito un preventivo

Chi può accedere al Plafond Casa?

Possono richiedere il Plafond Casa soltanto le persone fisiche con priorità per:

  • nuclei familiari di cui fa parte almeno un soggetto disabile, ai sensi delle Legge n. 104/1992;
  • Le coppie sposate o conviventi da almeno due anni, in cui uno dei due componenti ha un'età inferiore ai 35 anni e l’altro ha meno di 40 anni;
  • Infine, i nuclei familiari numerosi con almeno tre figli a carico.

L’accesso al Plafond Casa è ovviamente limitato fino a esaurimento delle risorse stanziate e soggetto alla valutazione della banca, come avviene per qualsiasi tipo di mutuo.

Il fondo a disposizione è di 3 miliardi di euro (con la sottoscrizione dell’Addendum del 7 aprile 2016, il fondo è passato, infatti, da 2 a 3 miliardi di euro) e viene rinnovato di anno in anno. Le banche che partecipano alla convenzione possono gestire risorse economiche in base a quanto prescritto dalla convenzione: generalmente, ogni istituto di credito può gestire 150 milioni di euro.

A coloro che ne fanno richiesta e che rispondono ai requisiti necessari per l’accesso al fondo, le banche convenzionate garantiscono l’avvio della fase istruttoria, e cioè l’analisi di fattibilità del finanziamento stesso, senza alcun tipo di discriminazione.

Come richiedere un mutuo Plafond Casa?

Innanzitutto la richiesta deve essere inoltrata a una delle circa cinquanta banche che aderiscono alla convenzione tra ABI e Cassa Depositi e Prestiti. Puoi tu stesso consultare l’elenco delle banche contraenti (aggiornato al 2021) sul sito CDP e una volta selezionato l’istituto di credito di tuo interesse puoi avviare l’iter procedurale che prevede la compilazione del modulo “Richiesta di mutuo ipotecario a banche su provvista cassa depositi e prestiti S.p.A”, fornito dalla banca stessa o scaricabile anche dal sito ABI.

Complire il modulo è molto semplice: basterà indicare i tuoi dati anagrafici, gli eventuali requisiti di beneficiario prioritario, le caratteristiche del mutuo ipotecario e i dati dell’immobile residenziale. Ricorda comunque che, affinché il cliente possa accedere al fondo, la banca, a propria discrezione, può richiedere ulteriori informazioni, in aggiunta a quelle richieste dal modulo. Alla pratica dovrà anche essere allegata la documentazione attestante la certificazione dello stato di famiglia e la condizione di disabilità, qualora presente.

Prima di inoltrare la richiesta, ti consigliamo di valutare l’effettivo vantaggio derivante dall’ottenimento del mutuo Plafond Casa. Per farlo dovrai prendere in considerazione i tassi di interesse generalmente applicati agli altri mutui: se questi risultano convenenti e vicini allo zero allora non è detto che l’accesso al Plafond Casa risulti essere l’opzione più conveniente in assoluto.

Per conoscere le migliori offerte mutuo per l’acquisto della casa, richiedi un preventivo. Ti basterà compilare il modulo che trovi a sinistra per visualizzare le offerte delle principali banche e potrai inoltrare online la verifica di fattibilità del mutuo di tuo interesse.

A cura della Redazione

Domande correlate