Chiama gratis 800 999 555 Chiama gratis 800 999 555

Immobiliare Sanremo: il Festival gonfia gli affitti

Pubblicato il 04/02/2020

La Liguria, con in testa Sanremo, è la nuova ‘terra’ promessa della generazione silver. La regione, grazie alla politica a favore delle persone anziane portata avanti già da alcuni anni, è diventata infatti una delle mete preferite dei pensionati. I numerosi convegni che le autorità organizzano sulla ‘silver economy’ ogni anno sono solo uno dei segnali di quanto le autorità stiano scommettendo su questo segmento di ‘utenti-consumatori’. Tra gli altri fattori che la rendono particolarmente appetibile ci sono i servizi dedicati, che sono stati via via messi a punto (piste ciclabili e sanità, tra gli altri). Di riflesso, anche il mercato immobiliare rivierasco è stato toccato da una scossa benefica.

I numeri della cabala sono di buon auspicio

Di questi tempi, con l’imminente arrivo della 70.ma edizione del Festival della Canzone italiana, la città di Sanremo - e il suo mercato immobiliare in particolare – è ancora di più sotto i riflettori. La domanda di abitazioni è infatti vivace, alimentata da interesse sia italiano sia straniero. E anche la cabala è favorevole. Sarà una strana coincidenza, ma il numero 70, che secondo la smorfia napoletana è da associare al ‘palazzo’, è ben augurante per il ‘mattone’ locale. Altro numero che ricorre, e viene anche questo letto in termini positivi, è il 25 (che secondo la cultura popolare è da associare al Natale): sono gli anni che compie quest’anno l’agenzia affiliata Tecnocasa di Sanremo.

L’onda della domanda durante l’evento

Il primo impatto si vede sul mercato degli affitti. In concomitanza con il Festival, la vita della città sanremese diventa frenetica, per almeno un paio di settimane, perché richiama migliaia di operatori - legati direttamente e indirettamente all’evento (giornalisti, security, organizzatori) - tutti alla ricerca di un alloggio in locazione, se non di un albergo (più caro). A questi operatori, secondo l’analisi di Tecnocasa, “si aggiungono anche coloro che approfittano dell’evento per trascorrere una settimana di vacanza in città”. Un via vai che sconvolge la pacifica città ligure, considerato che ha poco meno di 55mila abitanti e che, questo periodo, non è nemmeno di alta stagione.

Una settimana fino a 600-700 euro di canone affitto

Secondo l’agenzia locale affiliata a Tecnocasa, nella settimana dello svolgimento del festival, per un bilocale di 3-4 posti letto si spendono intorno a 600-700 euro. Ma l’interesse non si ferma qui. La domanda per il mattone di Sanremo è infatti “costante, soprattutto per l’acquisto della casa vacanza, ricercata prevalentemente da acquirenti lombardi e piemontesi, che la utilizzano anche durante il periodo invernale per il clima favorevole e ne apprezzano la vicinanza alla Costa Azzurra”. Negli ultimi tempi, inoltre, si registrano compravendite da parte di acquirenti stranieri. L’acquirente di casa vacanza mira a bilocali ristrutturati, possibilmente con terrazzo e vista mare.

L’interesse in acquisto privilegia il centro città

Una delle zone più apprezzate della cittadina che ospita il famoso Festival è l’area centrale, che da Via Matteotti e Corso Garibaldi scende verso il mare. Via Matteotti (sede dei più prestigiosi negozi e del Teatro Ariston), che parte da Piazza Colombo e arriva fino al Casinò, è pedonalizzata.

Tra le varie tipologie di case si trovano anche delle soluzioni di prestigio che arrivano a 4500 euro/mq. Mediamente, in centro i prezzi sono di 2000 euro/mq per un medio usato e di 3000 euro per quelle in buono stato. Più bassi i prezzi delle zone distanti dal mare. Secondo Tecnocasa, “vari sono i casi di persone che, dopo la pensione, decidono di trasferirsi definitivamente in città e godere del suo splendido clima, passeggiando sulla pista ciclopedonale che costeggia il mare”.

La piazza immobiliare di Sanremo, in affitto o in acquisto, è dunque un’opportunità da non scartare per chi vuole cambiare vita. Il momento è favorito da tassi sui mutui che girano sui minimi, quotazioni delle case ancora basse e un accesso al credito più agile. In questa scelta può fornire un valido aiuto Segugio.it, che permette gratuitamente - a chi cerca un finanziamento - di fare un preventivo personalizzato, confrontando i migliori mutui sul mercato per l’acquisto della prima e/o della seconda casa. Rivolgendosi al sito, cui sono convenzionate ben 37 banche, si può ottenere tassi e costi spesso scontati rispetto a quelli che si possono ottenere rivolgendosi direttamente allo sportello.

A cura di: Fernando Mancini

Articoli correlati


Richiesta di contatto×
Espandi