logo segugio.it

Mercato immobiliare europeo in crescita, l’Italia segue

17/02/2016

Mercato immobiliare europeo in crescita, l’Italia segueLo scenario immobiliare europeo. Il mercato immobiliare europeo potrà guardare il 2016 con positività: si prospetta un anno di crescita per il settore. Una crescita non omogenea in tutti i paesi del nostro continente, ma per tutti sicuramente in miglioramento rispetto agli anni scorsi.

È quello che ci prospetta Scenari Immobiliari, Istituto Indipendente di Studi e Ricerche. E l’Italia? Il Bel Paese seguirà l’andamento europeo anche se con una crescita minore rispetto alla media degli altri stati, in termini di prezzi e fatturato, ma il segno positivo ci sarà anche per noi.

Nei prossimi mesi il mercato residenziale europeo mostrerà un aumento graduale delle compravendite, soprattutto nel comparto degli immobili usati. In crescita anche il volume dei mutui. Per quanto riguarda i prezzi, invece, la fase di crescita coinvolgerà solo alcuni Paesi, gli aumenti più rilevanti si registreranno a Londra e Dublino. Altri, come l’Italia e la Francia, saranno caratterizzati da valori stabili.

Il nostro mercato del mattone. In Italia all’inizio della crisi economica abbiamo assistito ad un crollo dei prezzi di vendita delle case del 20%, con picchi arrivati fino al 25%. Il mercato immobiliare è così diventato più appetibile e soprattutto raggiungibile per quelle fasce di popolazione che in precedenza erano escluse, come famiglie a basso reddito e giovani appena entrati nel mondo del lavoro.

La ripresa del 2015 è iniziata e si è concentrata soprattutto nelle grandi città e nel 2016 si amplierà anche ne resto del territorio italiano. Le quotazioni che nel 2015 erano in leggera flessione, registrando un -0,6%, nel 2016 dovrebbero arrivare alla stabilità, con la tendenza alla riduzione della trattabilità, degli sconti in fase di trattativa fra venditore e potenziale acquirente. Punti di forza saranno in primis la qualità e l’ubicazione dell’immobile.

Sempre per quanto ci riguarda, il problema più grande che ostacola una decisa ripresa del settore è costituito dal peso fiscale. La cancellazione dell’Imu e della Tasi potrebbe essere un aiuto importante per il mercato e per i proprietari.

Elementi favorevoli sono, invece, la ripresa dell’occupazione giovanile che, anche grazie a misure come il jobs act, ha contribuito a far accedere anche i giovani al mercato immobiliare. Fondamentale inoltre la decisione delle banca di incentivare l’accesso al mutuo.

La crescita in Italia. Il mercato immobiliare italiano ha chiuso nel 2015 con un fatturato di 11 miliardi di euro che, nel 2016, potrebbero arrivare a 115, con un possibile incremento del 3,6%, anche se i prezzi sono ancora in discesa.

Il presidente di Scenari Immobiliari, Mario Breglia, ha affermato che in Italia la crescita è inferiore alla media europea con volumi in aumento, ma prezzi ancora in discesa, anche se un miglioramento atteso per fine anno. La domanda cresce in tutti i segmenti, ma è molto selettiva, mentre l'offerta non è adeguata e questo impedisce la crescita del mercato.

La crescita in Europa. Nel contesto europeo il mercato immobiliare sta ottenendo risultati migliori di quelli che sta raggiungendo il mercato economico. Per l’anno in corso, in Europa, tutti gli indicatori economici, come prezzi e fatturato, si dirigono verso valori positivi, lasciandosi alle spalle una crisi che ha ridotto i prezzi del 20% e dimezzato il numero delle nuove costruzioni.

Secondo lo studio di Scenari Immobiliari, il mercato immobiliare europeo ha chiuso il 2015 con un incremento del fatturato del 3,1% rispetto al 2014 e le previsioni stimano un ulteriore +5,3% nel 2016. Determinanti i cinque migliori mercati: in testa troviamo la Spagna, con un +10,5%; al secondo posto l’Inghilterra, con un +6%; a seguire la Germania, con un +5,6%; per finire la Francia, con un +2,6%.

Orsola Mallozzi
Come valuti questa notizia?
Mercato immobiliare europeo in crescita, l’Italia segue Valutazione: 0/5
(basata su 0 voti)
Segnala via email Stampa
CONSULENZA GRATUITA
OPPURE CLICCA QUI PER ESSERE RICHIAMATO
RICERCA MUTUO
Comune di domicilio
Comune dell'immobile