logo segugio.it
LA SOCIETÀ
Chi è Segugio.it Chi è MutuiOnline Opinioni degli Utenti News Mutui Newsletter Segugio.it Rassegna Stampa Segugio.it Spot TV Segugio
IL SERVIZIO
Come Funziona Condizioni di Utilizzo Informativa Privacy Privacy Banche Partner Informativa Trasparenza Confronto Mutui
BANCHE CONFRONTATE
AvveraCassa di Risparmio di SaluzzoBanca d'Alba Credito CooperativoBCC Casalgrasso e Sant'Albano SturaBanca Popolare PuglieseBanca di Credito PopolareIW Bank Tutte le Banche Confrontate
TUTTE LE NEWS DI SEGUGIO

Mutui: fondamentale erogare il credito

26/11/2014

Mutui: fondamentale erogare il credito

Il mercato immobiliare è in leggera ripresa, ma senza un’adeguata erogazione del credito la ripartenza a pieno regime diventa difficile: nonostante la diminuzione dei prezzi degli immobili, i segnali sono ancora deboli.

Secondo l’analisi di Nomisma, il 2014 dovrebbe chiudersi con un incremento nazionale delle compravendite del 3,7%, che sale al 5,5% se si considerano le 13 principali città italiane. Analizzando i precedenti andamenti attraverso le fasi storiche 1971/1978 - 3 anni di crescita e 4 di calo -, 1978/1987 - 5 di crescita e 6 di calo - e 1999 fino ad oggi - 9 di crescita e 7 di flessione -, una volta raggiunto l’apice nel mercato degli scambi si registrava un aggiustamento dei prezzi che nell’attuale fase di recessione è meno marcato e più attenuato nel tempo.

Non è detto che il ciclo possa chiudersi nel 2014: la flessione potrebbe non essersi ancora esaurita. Nonostante il ribasso di quest’anno sia inferiore a quello del 2013, si assiste a un peggioramento significativo e più consistente rispetto al 2012.

Secondo un’analisi di Tecnocasa i prezzi degli immobili negli ultimi due anni hanno avuto un calo meno marcato nelle città di Milano e Firenze, rispettivamente con un -13,7% e -11,4%; in particolare le aree centrali del capoluogo lombardo hanno perso solo l’8,6%. A soffrire maggiormente, la città di Bologna che registra un -20,4%, con un picco massimo di -29,1% e minino di -6,4% a seconda delle macro aree urbane. Da segnalare la perdita contenuta di alcune città del sud, come Palermo, in cui si rileva una diminuzione del 9,2%.

Nonostante il calo dei prezzi delle abitazioni, l’interesse delle famiglie si è spostato verso le case in affitto, con una maggiore tenuta dei livelli dei canoni di locazione.

Rispetto al 2008 si è inoltre registrato un aumento dei metri quadri acquistabili con il reddito di un anno: in media 6 mq nel 2014. Questo non è dovuto al fatto che il potere d’acquisto delle famiglie non si sia ridotto, ma piuttosto che i prezzi delle abitazioni siano scesi in misura maggiore rispetto a quest’ultimo.

L’incertezza delle condizioni economiche e lavorative degli italiani è uno dei fattori primari dell’andamento altalenante del mercato: senza dimenticare un sistema bancario selettivo e una pesante restrizione del credito erogato.

I dati relativi ai mutui concessi non rispecchia la reale situazione: la crescita del 2014 - comunque inferiore alle attese - è dovuta all’impennata delle surroghe e sostituzioni derivanti dalla riduzione degli spread offerti dalle banche. La variazione positiva rispetto ai primi 10 mesi dello scorso anno è del 13%, ma allargando il confronto con il triennio 2009-2011 il divario è ancora netto: il 39,5% in meno rispetto allo stesso periodo di tre anni fa.

Diminuiscono gli importi medi richiesti: registrano un incremento solo per un ammontare inferiore ai 75.000 euro (+1,5%) e nella fascia 75.000-100.000 euro (+0,3%). Anche la durata si è sensibilmente ridotta, con il solo incremento dello 0,6% - rispetto al 2013 - per la fascia tra i 10 e i 15 anni, mentre quella tra i 25 e i 30 anni diminuisce dell’1,1%.

Il Governo sta infine vagliando nuove soluzioni per facilitare l’accesso al credito anche ai precari, che rappresentano il 25% della forza lavoro. Dunque, un approccio diverso rispetto all’attendismo dominante fino ad oggi.

A cura di Paola Campanelli
Come valuti questa notizia?
Mutui: fondamentale erogare il credito Valutazione: 0/5
(basata su 0 voti)
Segnala via email Stampa
ARTICOLI CORRELATI:
Taglio Bce: in arrivo nuova liquidità sul mercato del credito pubblicato il 18 settembre 2019
ABI conferma: tassi dei mutui mai così bassi pubblicato il 07 agosto 2019
Prezzi ancora in crisi: l’immobiliare cresce a ritmi meno sostenuti pubblicato il 17 settembre 2018
Mercato immobiliare: il trend del 2017 pubblicato il 03 ottobre 2017
Si abbassano i tempi per vendere casa pubblicato il 08 maggio 2017
CONSULENZA GRATUITA
OPPURE CLICCA QUI PER ESSERE RICHIAMATO
RICERCA MUTUO
Comune di domicilio
Comune dell'immobile