logo segugio.it

Acquisto casa e Iva: quali compravendite devono pagarla?

02/10/2013

Nel quadro delle compravendite immobiliari il pagamento dell’Iva, l’Imposta sul valore aggiunto, è dovuta nel caso in cui l’acquisto venga effettuato direttamente da un’impresa costruttrice entro cinque anni dalla fine dei lavori di costruzione o ristrutturazione. In un solo caso, però, l’acquirente è destinato a pagare per intero l’imposta ordinaria, la quale, a partire da martedì 1° ottobre 2013, è salita dal 21% al 22%: ciò avviene nel caso di compravendita di un immobile che rientra nelle categorie catastali A/1, A/8 e A/9 e quindi considerato immobile di lusso.

In caso di acquisto di altre tipologie di immobili, il nuovo proprietario può infatti beneficiare di due riduzioni sull’Iva a seconda che l’immobile in questione sia destinato a prima casa o ad altro utilizzo: nel caso si tratti dell’abitazione principale l’Iva è del 4%, in caso diverso l’imposta sale al 10%. Per entrambi i casi nessuna modifica al rialzo è stata introdotta a partire dal 1° ottobre 2013.

Nella pagina Le imposte sull’acquisto casa presente nella sezione Guide Mutui di Segugio.it, puoi trovare tutte le informazioni sulle imposte previste, e le eventuali agevolazioni fiscali, per ogni tipologia di compravendita immobiliare.

Come valuti questa notizia?
Acquisto casa e Iva: quali compravendite devono pagarla? Valutazione: 0/5
(basata su 0 voti)
Segnala via email Stampa
ARTICOLI CORRELATI:
Adesso ci vuole meno tempo per vendere casa pubblicato il 27 aprile 2019
ABI conferma: tassi dei mutui mai così bassi pubblicato il 07 agosto 2019
Prezzi ancora in crisi: l’immobiliare cresce a ritmi meno sostenuti pubblicato il 17 settembre 2018
Mercato immobiliare: il trend del 2017 pubblicato il 03 ottobre 2017
Valutazioni immobiliari, presentate le linee guida pubblicato il 16 dicembre 2015
CONSULENZA GRATUITA
OPPURE CLICCA QUI PER ESSERE RICHIAMATO
RICERCA MUTUO
Comune di domicilio
Comune dell'immobile