Decreto del fare: prima casa non pignorabile dallo Stato

25/06/2013

Tra gli ottanta articoli che compongono il decreto del fare, il primo provvedimento del governo Letta volto a fronteggiare l’emergenza economica nel nostro paese, c’è n’è uno che coinvolge direttamente la casa di proprietà. Uno dei più importanti provvedimenti, infatti, riguarda coloro che hanno debiti con il fisco fino a 120 mila euro: la prima casa viene infatti eliminata dai beni pignorabili e, così facendo, viene tutelato uno dei patrimoni più importanti per la maggioranza delle famiglie italiane, se non l’unico per le famiglie meno abbienti. Il provvedimento di impignorabilità della casa non è però valido per le abitazioni di lusso, come ad esempio ville e castelli, le quali rientrano nelle categorie catastali A/8 e A/9.

Secondo i piani del governo, rendere impignorabile la casa per coloro che si trovano in gravi difficoltà col fisco significa anche togliere dalla messa all’asta molti immobili, i quali vengono venduti a prezzi decisamente più bassi rispetto alla media di mercato. Questo, sempre secondo i piani dell’esecutivo, avrà una ricaduta positiva sul mercato immobiliare.

Come valuti questa notizia?
Decreto del fare: prima casa non pignorabile dallo Stato Valutazione: 0/5
(basata su 0 voti)
Segnala via email Stampa
ARTICOLI CORRELATI:
I migliori mutui seconda casa di febbraio pubblicato il 20 febbraio 2020
Seconda casa: i mutui migliori di inizio anno pubblicato il 16 gennaio 2020
Case: Milano traina il mercato immobiliare, Roma perde punti pubblicato il 26 marzo 2020
Decreto Cura Italia: ecco le misure varate dal governo pubblicato il 16 marzo 2020
I mutui prima casa più convenienti di febbraio pubblicato il 12 febbraio 2020
CONSULENZA GRATUITA
OPPURE CLICCA QUI PER ESSERE RICHIAMATO
RICERCA MUTUO
Comune di domicilio
Comune dell'immobile