VOLI HOTEL MUTUI
PRESTITI CONTI E FONDI ADSL LUCE GAS ASSICURAZIONI
logo segugio.it

Mutui prima casa: limitate le detrazioni Irpef

12/10/2012

Attraverso la Legge di Stabilità il Governo Monti ha diminuito il limite massimo sugli sgravi fiscali che i contribuenti possono ottenere sull’Irpef, l’imposta diretta sulle persone fisiche.

Infatti, la nuova direttiva impone sempre uno “sconto” del 19% sull’imposta ma, per i redditi lordi superiori a 15.000 € annui, il tetto massimo complessivo sarà di 3.000 €: in concreto significa che ogni contribuente può ricavare dalla sgravio non più di 570 € l’anno.

Tra le spese detraibili che concorrono a determinare il tetto di 3.000 € rientrano anche quelle relative agli interessi passivi pagati sul mutuo per l’acquisto della prima casa, le quali fino ad ora avevano uno sgravio dedicato con tetto massimo di 4.000 €. Inoltre, è stata introdotta una franchigia di 250 euro, al di sotto della quale non si potrà richiedere nessuna detrazione. Cambiano dunque le modalità di calcolo delle detrazioni già per la dichiarazione dei redditi del 2012 perché il taglio agli sgravi avrà valore retroattivo e verrà già applicato sui modelli 730 e Unico del 2013. Bisogna poi tenere presente che in caso di mutuo cointestato ogni intestatario potrà usufruire singolarmente della detrazione.

Oltre alle spese sugli interessi passivi pagati sui mutui, la detrazione del 19% sull’Irpef coinvolge anche le spese sostenute per le assicurazioni sulla vita, quelle relative all’intermediazione immobiliare, l’istruzione, i funerali, gli addetti all’assistenza personale, le erogazioni alle Onlus e le attività sportive dei figli. Rimangono invece escluse dal tetto dei 3.000 euro le spese mediche, le quali avranno comunque una franchigia di 250 euro.

Nessuna modifica rispetto alle detrazioni Irpef già in vigore per le spese relative alle ristrutturazioni edilizie, il risparmio energetico, i veicoli per i disabili e le detrazioni per gli affitti agevolati.

Come valuti questa notizia?
Mutui prima casa: limitate le detrazioni Irpef Valutazione: 0/5
(basata su 0 voti)
Segnala via email Stampa
ARTICOLI CORRELATI:
Mutui: c’è ancora tempo per fare affari pubblicato il 21 novembre 2018
Mutui: le banche tornano a tagliare i tassi pubblicato il 13 maggio 2019
Adesso ci vuole meno tempo per vendere casa pubblicato il 27 aprile 2019
A novembre crescono mutui, surroghe e importi richiesti pubblicato il 15 dicembre 2018
Mutui a tasso variabile: ancora due anni per il nuovo Euribor pubblicato il 5 marzo 2019
CONSULENZA GRATUITA
OPPURE CLICCA QUI PER ESSERE RICHIAMATO
RICERCA MUTUO
Comune di domicilio
Comune dell'immobile