logo segugio.it
Chiama gratis 800 999 555 Chiama gratis 800 999 555

Portabilità del mutuo

La portabilità, nota anche come surroga, è il meccanismo che consente di trasferire il mutuo in un altro istituto di credito, modificandone il tasso e la durata.

disegno raffigurante il passaggio da una banca all'altra
Portabilità di un mutuo

Si parla di portabilità del mutuo per indicare la possibilità data a un mutuatario di trasferire il mutuo in un'altra banca che gli assicura condizioni contrattuali più vantaggiose. Il finanziamento viene garantito con la stessa ipoteca iscritta a garanzia del precedente mutuo. Questa procedura si chiama anche surroga del mutuo.

La portabilità del mutuo, rilanciata dalla legge 40/2007, nota anche come Legge Bersani Bis, è stata poi integrata dalla legge finanziaria per il 2008 che ha stabilito che non possono essere imposte al cliente spese o commissioni per la concessione del nuovo mutuo, per l’istruttoria e per gli accertamenti catastali. Il trasferimento del mutuo da una banca all’altra avviene a costo zero o comunque assai ridotti. Con la portabilità è possibile modificare il tasso di interesse (passare da un mutuo a tasso fisso a uno a tasso variabile o viceversa) e la durata del contratto. L’importo da restituire resta invariato.

Soprattutto oggi, con le banche che propongono quotidianamente nuove forme di finanziamento ai clienti, facendosi così concorrenza tra loro, la portabilità del mutuo rappresenta una valida soluzione quando le scelte fatte all'atto della stipula del contratto non risultano più così soddisfacenti. Ad assicurare il successo della portabilità del mutuo sono attualmente i tassi di interesse particolarmente bassi.

A regolamentare la portabilità del mutuo è il Testo Unico Bancario (articolo 120-quater) secondo cui in caso di contratti di finanziamento conclusi da intermediari bancari e finanziari, l'esercizio da parte del debitore della facoltà di surrogazione non è precluso dalla non esigibilità del credito o dalla pattuizione di un termine a favore del creditore. La banca non può ostacolare tale decisione. Inoltre il nuovo istituto di credito subentra nelle garanzie, personali e reali, accessorie al credito a cui la surrogazione fa riferimento.

Chi non è più soddisfatto del proprio mutuo e desidera cambiarlo con uno che abbia condizioni più vantaggiose, può farlo, confrontando i migliori mutui surroga del giorno su Segugio.it e scegliendo la soluzione più idonea alle proprie esigenze.

Termini correlati