logo segugio.it
Chiama gratis 800 999 555 Chiama gratis 800 999 555

Annotazione Ipotecaria

L’annotazione ipotecaria è l’atto che sancisce il trasferimento di un’ipoteca da un beneficiario all’altro. Tale atto è obbligatorio in tutti i casi in cui il soggetto intestatario dell’ipoteca cambi, come in tutti i casi di cessione di un credito o surroga di un mutuo.

persone che firmano un contratto
Quando è necessaria un'annotazione ipotecaria

L’ipoteca costituisce il diritto di un creditore all’esproprio di un bene nel momento in cui il debitore non sia più in grado di rimborsare il prestito secondo le modalità e i tempi prestabiliti. Si tratta di un diritto che può essere trasferito in determinati casi e quando ciò accade, l’atto che ne sancisce il passaggio da un beneficiario all’altro prende il nome di annotazione ipotecaria.

Se, dunque, per qualsiasi motivo cambia il creditore di un prestito o di un mutuo per l’acquisto di una casa, a quel punto sarà necessario sottoscrivere un’annotazione ipotecaria. Nello specifico, l’annotazione ipotecaria si rende necessaria nel caso di: 

  • surroga di un mutuo: capita non di rado che ci si accorga di come le condizioni offerte dal mercato consentano di risparmiare su mutui per l’abitazione sottoscritti in passato e diventati nel tempo troppo onerosi. In questo caso, il cliente dell’istituto di credito con cui ha sottoscritto il mutuo ha il diritto di poter spostare la parte restante del mutuo verso un altro istituto attraverso la surroga del mutuo. L’istituto che ha erogato il mutuo è costretto ad accettare la scelta e poichè a garanzia del mutuo è stato ipotecato l’immobile ci sarà appunto bisogno di un’annotazione ipotecaria per sancire il passaggio dell’ipoteca da una banca all’altra;
  • cessione del credito: quando un istituto di credito o una banca sono impossibilitati a riscuotere le somme anticipate a un soggetto, soprattutto nei casi in cui sia palese il rischio di insolvenza, il credito vantato può essere ceduto a un’altra banca o a un altro istituto specializzato nella riscossione dei crediti. Anche in questo caso, in presenza di un’ipoteca, sarà necessario sottoscrivere un atto di annotazione ipotecaria.

Ultimo aggiornamento 11/11/2021

Termini correlati