logo segugio.it
Chiama gratis 800 999 555 Chiama gratis 800 999 555

Regolamenti comunali

Si tratta di atti normativi, approvati dal Consiglio comunale, contenenti obblighi, divieti, regole e prescrizioni, che sono definiti nel Testo Unico delle Leggi sull'Ordinamento degli Enti Locali.

definizione di regolamento comunale
Chi scrive i regolamenti comunali?

I regolamenti comunali sono atti sono indirizzati ad una serie indeterminabile di destinatari e disciplinano una serie indefinita di casi per garantire l'organizzazione e il funzionamento delle istituzioni e degli organismi di partecipazione, per regolare il funzionamento degli organi e degli uffici e per esercitare le funzioni nel rispetto dei principi fissati.

Il regolamento comunale deve, infatti, rispettare:

  • I principi della legge in generale;
  • Lo statuto del Comune stesso.

Chi scrive i regolamenti comunali?

A proporre la formazione e l’adozione dei nuovi regolamenti comunali sono i Consiglieri Comunali, la Giunta Comunale e i cittadini stessi. Una volta redatti vengono approvati a maggioranza assoluta dallo stesso Consiglio Comunale, fatti salvi i casi in cui la legge o lo Statuto attribuiscano tale competenza alla Giunta Comunale (come nel caso dei regolamenti per il funzionamento interno del Comune).

Una volta approvati, i regolamenti comunali sono affissi all’Albo Pretorio nella sede del Comune e divengono effettivi passati i 15 giorni, salvo diverse disposizioni previste dalla legge.

Quanti tipi di regolamenti comunali esistono?

Come dicevamo, i regolamenti comunali stabiliscono una serie di norme per una serie indefinita di casi e pertanto ne esistono di diverse tipologie. Tra queste troviamo:

  • I regolamenti per il funzionamento degli organi di governo, ad esempio il regolamento del Consiglio Comunale o delle Circoscrizioni, se previste dalla legge;
  • I regolamenti per il funzionamento degli uffici;
  • La regolamentazione delle attività rumorose nell’ambito comunale;
  • Il regolamento comunale per l’occupazione di spazi e aree pubbliche e per lo svolgimento di attività;
  • Il regolamento per gli spettacoli da strada e per la cura e l'arredo urbano;
  • Il regolamento urbanistico e quello di igiene;
  • I regolamenti per la disciplina delle entrate tributarie e patrimoniali e i regolamenti relativi alla contabilità;
  • I regolamenti per la regolamentazione della raccolta e lo smaltimento dei rifiuti urbani;
  • I regolamenti per l’esercizio delle funzioni, ad esempio i regolamenti edilizi.

Termini correlati