logo segugio.it
Chiama gratis 800 999 555 Chiama gratis 800 999 555

Garanzia per i vizi della cosa

Se una cosa venduta perisce a causa di difetti, il compratore ha diritto allo scioglimento del contratto; se la cosa perisce per causa fortuita o per colpa del compratore, non può essere richiesta una riduzione del prezzo.

stretta di mano tra venditore e acquirenti
Garanzie per i vizi della cosa: cosa sono

La garanzia per i vizi è la garanzia che il venditore è tenuto a garantire per assicurare che la cosa venduta sia immune da difetti che la rendano non idonea all'utilizzo a cui è destinata o ne diminuiscano in modo apprezzabile il valore. A stabilirlo è l’articolo 1490 del Codice Civile. La normativa vigente stabilisce anche che il patto, con cui si esclude o si limita la garanzia, non ha effetto quando il venditore, in mala fede, ha taciuto al compratore i vizi.

In questi casi il compratore può richiedere la risoluzione del contratto o la riduzione del prezzo. Se, infatti, la cosa consegnata è perita a causa dei difetti, il compratore ha diritto allo scioglimento del contratto; se invece la cosa risulta perita per causa fortuita o ancora per colpa del compratore, che magari l'ha trasformata o alienata, non può essere richiesta una riduzione del prezzo.

Qualora si procedesse per la rescissione del contratto, il venditore dovrà restituire il prezzo e rimborsare all’acquirente tutte le spese e i pagamenti fatti in modo legittimo per la vendita. Al compratore toccherà, invece, restituire la cosa qualora non fosse perita come conseguenza dei difetti.

In ogni caso, comunque, al compratore tocca risarcire il danno, a meno che non dimostri di non essere a conoscenza dei vizi della cosa, nonché i danni derivati dai vizi della cosa.

Allo stesso tempo la garanzia per i vizi non è dovuta se, all’atto del contratto, l’acquirente conosceva i vizi della cosa. Stesso discorso se i difetti erano facilmente riconoscibili, tranne nel caso in cui il venditore abbia comunque dichiarato che la cosa ne fosse esente.

Il compratore decade dal diritto alla garanzia se non denuncia i difetti al venditore entro 8 giorni dalla scoperta. L'azione si prescrive, in ogni caso, in un anno dalla consegna.

Termini correlati