logo segugio.it
Chiama gratis 800 999 555 Chiama gratis 800 999 555

Debito e Responsabilità

Un debitore è tenuto a rimborsare il creditore del denaro che ha ricevuto in prestito. Tale soggetto deve tener conto dell'ammontare del debito da restituire, delle scadenze delle rate e degli interessi che vanno versati.

uomo triste per debiti
Correlazione tra debito e responsabilità

C’è una stretta correlazione tra debito e responsabilità. Così come stabilito dall’articolo 1218 del Codice Civile, infatti, il debitore che non esegue esattamente la prestazione dovuta è tenuto al risarcimento del danno, se non prova che l'inadempimento o il ritardo sia stato determinato da impossibilità della prestazione derivante da causa a lui non imputabile.

Un debitore è tenuto, dunque, a risarcire il creditore del capitale che ha ricevuto in prestito. Tale soggetto deve tener conto dell’ammontare del debito da restituire, delle scadenze delle rate e degli interessi che vanno versati. Il debitore, così come il creditore, deve assumere un atteggiamento corretto e rispettare quanto pattuito.

Nel caso in cui, invece, non vengano rispettate tali condizioni, il debitore ne paga le conseguenze in quanto è tenuto a rispondere dell’adempimento delle obbligazioni con tutti i suoi beni presenti e futuri, così come stabilito dall’articolo 2740 del Codice Civile.

Il patrimonio del debitore funge, infatti, da garanzia e, in caso di insolvenza, il creditore può rivalersi, agendo su tutti i suoi beni, a eccezione di alcune cose che non si possono pignorare, quali:

  • gli oggetti sacri;
  • l’anello nuziale;
  • i vestiti;
  • la biancheria;
  • i tavoli per la consumazione dei pasti con le relative sedie;
  • le stufe e i fornelli;
  • gli utensili di casa e cucina;
  • la lavatrice e tutti quei prodotti indispensabili al debitore e alla sua famiglia (esclusi i mobil di rilevante valore economico o di antiquariato);
  • prodotti commestibili e combustibili per il mantenimento del debitore e dei familiari;
  • strumenti, libri e oggetti indispensabili per l’esercizio della professione, dell’arte o del mestiere del debitore;
  • le armi che il debitore ha l’obbligo di conservare per l’adempimento di un pubblico servizio;
  • le decorazioni al valore, gli scritti di famiglia, nonché i manoscritti salvo che formino parte di una collezione;
  • gli animali di affezione o da compagnia;
  • gli animali impiegati ai fini terapeutici e di assistenza del debitore, del coniuge o dei figli.

Termini correlati