logo segugio.it
Chiama gratis 800 999 555 Chiama gratis 800 999 555

Bene

I beni mobili e i beni immobili rientrano nella categoria dei beni materiali. I beni mobili possono essere trasportati da una parte all'altra, senza che ne venga compromessa l'integrità. Discorso opposto per i beni immobili.

facciata di un palazzo rosso e bianco con dettaglio sui terrazzi
Beni mobili e immobili: cosa sono

Secondo quanto previsto dall'articolo 810 del Codice Civile, i beni sono cose che possono formare oggetto di diritti. I beni giuridici sono definiti utili, in quanto sono in grado di soddisfare le esigenze dell'uomo. I beni possiedono sempre un valore.

Da un punto di vista normativo viene anche fatta una distinzione tra bene giuridico e 'cosa', termini spesso erroneamente usati come sinonimi. Vi sono, invece, cose che non sono beni giuridici, come l’aria e l’acqua, e beni giuridici che non sono cose, come le opere dell’ingegno.

Quali sono i beni mobili e immobili?

I beni possono essere, a loro volta, materiali e immateriali. I beni mobili e i beni immobili rientrano nella prima categoria. I beni mobili, come ad esempio un dipinto o un’autovettura, possono essere trasportati da una parte all’altra. I beni immobili, così come dice la parola stessa, non possono essere spostati senza che venga compromessa la loro integrità. Fanno parte di questa categoria: le case, gli alberi, il suolo e così via. I beni immobili possono appartenere a uno o più proprietari. Nel caso si voglia trasferire la proprietà di un bene immobile, lo si può fare solo mediante un contratto, una donazione, un’eredità, un decreto del tribunale o a titolo di usucapione.

È il caso, ad esempio, della compravendita immobiliare che consente di trasferire la proprietà di una casa in cambio del versamento di una somma di denaro. Sono due i soggetti principali: il venditore, noto anche come alienante, e il compratore, noto come alienatario o acquirente. Nel caso di compravendita di un appartamento, va redatto un atto pubblico. La compravendita di un immobile può essere portata a termine sia con trattativa diretta che tramite un'agenzia immobiliare. Nella maggior parte dei casi l’acquisto di casa prevede l’accensione di un mutuo e l'iscrizione di un’ipoteca sull’immobile. I beni immobili, che non risultano di proprietà, spettano allo Stato.

Termini correlati